La mia foto

PERCORSI FORMATIVI

  • VENDITA E NEGOZIAZIONE
    Oggi più che in passato è necessario sviluppare nelle persone addette alla vendita ed al rapporto con i clienti capacità relazionali. Il programma di questo corso permette di conoscere i meccanismi che guidano la relazione interpersonale. Con esercizi pratici saranno forniti validi strumenti per gestire meglio i processi di vendita e post-vendita con i clienti.
  • CORSO DI COMUNICAZIONE EFFICACE
    Come parlare in pubblico, ad un colloquio di lavoro o al tuo miglior cliente? Come aumentare la tua capacità di persuasione? Il corso della durata di 1 giornata è orientato a tutti coloro che vogliono migliorare la loro capacità di relazionarsi con gli altri.
  • "COMUNICAZIONE EFFICACE" PRESENTAZIONE IN AZIENDA
    L'incontro ha la durata di mezza giornata ed affronta alcuni fra i principali fondamenti della comunicazione fra le persone. L'azienda offre in un contesto professionale e qualificato un'occasione unica ad ognuno dei partecipanti (collaboratori e/o clienti) per conoscere e gestire meglio i meccanismi che guidano il mondo delle relazioni fra le persone.

« PARLA LA META' E ASCOLTA IL.... TRIPLO | Principale | Mettere in ordine le idee che raccolgo… è proprio una passione! »

gen 05, 2007

Commenti

Donata

Pausa di riflessione. Ho le idee confuse anzi molto confuse rileggendo questo commento. Facciamo un esempio esplicativo che credo sia molto più efficace. Io sono romantica, assolutamente romantica ma anche molto logica e razionale. Pensavo fino a poco fa di essere simmetrica...forse vale la pena di approfondire con esempi pratici. Ipotizziamo una conversazione tra amici su una tematica attuale (pena di morte? cellule staminali?). Se la cosa mi sta a cuore, io mi batto e porto avanti con forza la mia opinione e fin qui, secondo quanto io ho inteso, nulla di straordinario potrei sempre essere sia complementare che simmetrica. La differenza è data dalla modalità di "aggangio" giusto? Se il coinvolgimento è dato dal "botta e risposta" oppure "dall'innammoramento" nella conversazione. In merito all'ultimo commento: che significa "romantico o sognatore"? Se romantico=complementare sognatore non è uguale a simmetrico!!! Help

Lorenzo

Ciao Donata.
Mi fa proprio piacere leggere il tuo commento. E lo dico, guarda caso da complementare (non potrei dirlo diversamente)! Il che vuol dire che provo piacere ancor prima di entrare nel merito del tema.
Se fossi simmetrico sarei partito subito con la risposta e magari con un secco "No, non hai capito cosa intendo per romantica!"
Al prossimo... "post" o commento!

Lorenzo

Pena di Morte!
Andrebbe abolita però SADDAM doveva essere ucciso!

Donata

Devo dedurre che sono inevitabilmente simmetrica? E dove le lasci le frasi di circostanza?
Ma quante volte avrai detto pure tu "Oh che piacere sentirLa" al cliente più rognoso solo per ingraziartelo. O iniziato una mail con "mi fa molto piacere... sono lieto di ...... " etc. Diverso è dire "che piacere" ad un caro amico e "sentire" ciò che stai dicendo. Ecco che entra in gioco la gestualità giusto? Ma a questo punto concordi che il telefono e la comunicazione elettronica possano essere fuorvianti?
Sulla pena di morte sono d'accordo con te.
P.S. Che piacere leggere la tua rispostaaaaaaaaaa...

Donata

Pensa anche a come sta crescendo questa conversazione grazie al "botta e risposta"! Sarebbe interessante anche leggere il parere di altri! E' un invito!!!

Paolo

E' già .... come fai al telefono ad usare il linguaggio analogico?

Lorenzo

Paolo, ti posso di dire come uso io gli strumenti della comunciazione analogica al telefono o via mail. Per prima cosa non li utilizzo sempre. Se ho una relazione gradevole e distesa non ho bisogno di nessun ausilio ulteriore. Se invece ho un obiettivo professionale come fissare un appuntamento, proporre un mio servizio o altro, via telefono o via mail, il mio comportamento dipende da "chi ho dall'altra parte". Se è una persona che conosco e di cui conosco la tipologia terrò conto, sia nello scrivere sia nell'affrontare il problema, della sua natura di relazione. Se invece non conosco la persona, osservo se entra "in simmetria con la mia complementarietà" e poi mi comporto di conseguenza.
Ciao.

I commenti per questa nota sono chiusi.