La mia foto

PERCORSI FORMATIVI

  • VENDITA E NEGOZIAZIONE
    Oggi più che in passato è necessario sviluppare nelle persone addette alla vendita ed al rapporto con i clienti capacità relazionali. Il programma di questo corso permette di conoscere i meccanismi che guidano la relazione interpersonale. Con esercizi pratici saranno forniti validi strumenti per gestire meglio i processi di vendita e post-vendita con i clienti.
  • CORSO DI COMUNICAZIONE EFFICACE
    Come parlare in pubblico, ad un colloquio di lavoro o al tuo miglior cliente? Come aumentare la tua capacità di persuasione? Il corso della durata di 1 giornata è orientato a tutti coloro che vogliono migliorare la loro capacità di relazionarsi con gli altri.
  • "COMUNICAZIONE EFFICACE" PRESENTAZIONE IN AZIENDA
    L'incontro ha la durata di mezza giornata ed affronta alcuni fra i principali fondamenti della comunicazione fra le persone. L'azienda offre in un contesto professionale e qualificato un'occasione unica ad ognuno dei partecipanti (collaboratori e/o clienti) per conoscere e gestire meglio i meccanismi che guidano il mondo delle relazioni fra le persone.

« Nuclei famigliari di single e figli unici | Principale | Esiste un "Handicap" che misura la capacità di relazione? »

gen 11, 2007

Commenti

Riccardo

Sul dondolare avanti e indietro come gesto prossemico per indicare il piacere di comunicare e la preoccupazione per non farlo sufficientemente bene, trovo un'analogia con un comportamento che ho anche io. Quando mi faccio coinvolgere emotivamente da quello che sto dicendo, tendo ad enfatizzare molto i suoni e l'espressività delle parole che dico, come a creare una sorta di monologo teatrale. Succede però che l'attenzione che si crea è tale da generarmi una tensione, come se quello che dico debba essere all'altezza dell'aspettativa che sto creando con il modo che ho di parlare (i suoni e l'espressività, appunto). Questa tensione la smorzo passando su toni più livellati, e tramite gesti come il portarmi ripetutamente la mano davanti alla bocca, forse a "voler trattenere la carica teatrale delle mie parole". Ma irrimediabilmente ricomincio, e così ancora, come il dondolare di Lorenzo!

I commenti per questa nota sono chiusi.